Perbacco che… Successo

0
1142
Maurizio Mattioli tra la gente
sdr

Dal 23 al 26 Novembre 2017 sono andati in scena nel Centro Storico di Francavilla Fontana in provincia di Brindisi i Primi Mercatini di Natale in Italia che hanno anticipato di un giorno quelli famosi del Trentino Alto Adige, nell’ambito di Perbacco che Vicoli la nota manifestazione enogastronomica organizzata dalla Events & Promotion di Roma sotto la direzione di Antonio Rubino. Dopo, dunque, i tre anni di Martina Franca e lo scorso anno a Taranto, la manifestazione collocata nel weekend di Santa Cecilia, quando inizia il periodo natalizio soprattutto nel tarantino, ma che sta prendendo piede in tutta la Puglia, ha fatto tappa nella Città degli imperiali, fortemente voluta dall’ex sindaco Maurizio Bruno (sfiduciato all’indomani della conclusione della manifestazione) e dall’ex Assessore al Turismo Nicola Cavallo. Una marea di gente, la maggiorparte proveniente da altre città della Puglia ed in alcuni casi anche da altre regioni. Una trentina di Street food selezionati da Puglia Gourmet hanno proposto i sapori della tradizione enogastronomica pugliese. I protagonisti sono stati soprattutto i circa cinquanta artigiani dei mercatini che hanno esposto le loro creazioni del Natale, molti dei quali presepi. Ma il testimonial d’eccezione dell’Evento è stato l’attore romano Maurizio Mattioli che vestito da Babbo Natale, senza però sostituire il personaggio tanto caro ai bambini e senza barba, ha rappresentato il Natale. Non c’era alcuna casa di Babbo Natale, ma una struttura denominata: La Casa del Natale. Ma la crisi politica che, come anticipato, ha portato allo scioglimento del Consiglio comunale è coincisa con una serie di attacchi sui social nei confronti dell’attore, alcuni dei quali sfociati nella diffamazione che l’ufficio legale romano porterà in tribunale, così come lo stesso presidente della Events & Promotion. Ma una manciata di guastatori e killer dei social non può compromettere il successo della manifestazione ed i commenti sono straordinariamente positivi. “Dopo il grande successo dello scorso anno dell’evento di Santa Claus” ha dichiarato l’organizzatore Antonio Rubino, “sotto l’insistenza dell’Assessore Cavallo abbiamo quest’anno deciso di portare a Francavilla Fontana il nostro evento di punta, ben diverso da quello del 2016, in quanto enogastronomico, e con caratteristiche diverse, dettate soprattutto da esigenze di Sicurezza con le nuove disposizioni che non consentono lunghe fila di gente. Purtroppo qualcuno non lo ha capito e, dettato dalla lotta politica intestina, si è lasciato andare in diffamazioni che hanno cercato di infangare la reputazione dell’artista e avranno una appendice legale. Il nostro obiettivo era di far conoscere il meraviglioso centro storico di Francavilla Fontana e far sentire lo spirito natalizio prima di ogni altra città e ci siamo riusciti, ospitando un pubblico più numeroso di quanto avevamo pensato. L’effetto della neve artificiale, contemporaneamente al calo delle temperature, è stato affascinante. Con il senno di poi, stante la situazione politica locale, avremmo dovuto scegliere un’altra città. Ma guardiamo avanti, da oggi parte la selezione per la città che il prossimo anno dal 23 al 25 Novembre 2018, sempre nel weekend di Santa Cecilia, ospiterà la settima edizione. Ma mi preme ringraziare le Forze dell’Ordine, in particolare la Polizia Municipale diretta dal Comandante Antonio Cito, la Protezione Civile e tutta la security per l’ottimo lavoro svolto in assoluta sicurezza e a garanzia della gente. Porteremo con noi tanti ricordi buoni di questa città e tanti nuovi amici, purtroppo dobbiamo subire quanto di peggio introdotto da Facebook, gli stessi che lo scorso anno lamentavano delle lunghe ore d’attesa per entrare nel Castello di Santa Claus, quest’anno offendevano Mattioli perchè vestito da Babbo Natale secondo loro non rideva.

Il noto attore romano ha sorpreso tutti, tra questi anche noi, rinunciando al rimborso spese previsto che andrà interamente in beneficienza. Abbiamo scelto i bambini disagiati della Città Vecchia di Taranto. Lasciamo da parte le strumentalizzazioni ed auguriamo un Buon Natale a tutta la città e a coloro che l’anno visitata in questi giorni”.

I bambini disagiati di Taranto nel cuore di Maurizio Mattioli e dell’organizzazione di Antonio Rubino che annuncerà alla stampa nei prossimi giorni le modalità. Si chiude il sipario di Perbacco che Vicoli. Il periodo natalizio sta per entrare nel vivo, magari ci saranno tanti altri Babbo Natale più simpatici con la barba d’ovatta, ma questo evento ha avuto un grande successo.

 

Commenta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here