Napolitano a Berlusconi: “Ho pietà di te, non ti querelo”

0
129

Duro scontro a distanza tra l’ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.
L’ex premier accusa il presidente emerito di essersi intromesso pesantemente negli affari politici del 2011, mettendolo sotto pressione al fine di rassegnare le dimissioni.
Napolitano, in seguito ad un altro episodio verificatosi ieri che ha visto come protagonista il senatore Scilipoti (sventolio di un cartello con su scritto 2011), ha deciso di scrivere al capogruppo di FI, Romani.
Queste le sue parole: “I giudizi di Berlusconi sono ignobili e dovrebbero indurmi a querelarlo, se non volessi evitare di affidare ala magistratura giudizi storico-politici. Mi trattiene un sentimento di pietà verso una persona vittima ormai delle proprie, patologiche, ossessioni”.

Francesco Calderone

Commenta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here