Ma ci sono dubbi sulla colpevolezza di Bosetti?

0
218

Il gip di Bergamo ha deciso che Massimo Giuseppe Bossetti deve rimanere in carcere, pur non convalidando il fermo dell’uomo. Lo ha spiegato il legale di Bossetti Silvia Gazzetti.  Il gip di Bergamo ha disposto la misura cautelare in carcere per Bossetti, ritenendo evidentemente sussistenti gli indizi di colpevolezza, ma non ha convalidato il provvedimento di fermo, giudicando che non esisteva il pericolo di fuga su cui era basato. Bossetti deve rimanere in carcere per la “gravità intrinseca del fatto, connotato da efferata violenza” scrive il gip nell’ordinanza. Il gip prende in esame “la personalità del Bossetti, dimostratosi capace di azioni di tale ferocia, posta in essere nei confronti di una giovane ed inerme adolescente abbandonata in un campo incolto dove per le ferite ed ipotermia ha trovato la morte”. Nel disporre il carcere per Massimo Giuseppe Bossetti per reiterazione del reato, il gip spiega che, invece, “il fermo non è stato legittimamente disposto, poichè dagli atti non si evince alcun elemento concreto e specifico dal quale desumere il pericolo di fuga”.

Commenta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here