Lutto nel mondo del cinema, ci lascia Luca De Filippo

0
208

Il suo esordio quando aveva sette anni, negli anni Cinquanta, nel ruolo di Peppeniello, in Miseria e nobiltà, e una intera vita dedicata al teatro, sulle orme di suo padre Eduardo. Oggi il cinema e il teatro sono in lutto, muore Luca De Filippo, aveva 67 anni, ed era affetto da un male incurabile. Luca De Filippo, sin dalla tenera età, ha calpestato numerosi palcoscenici accanto al papà, con il quale condivideva questo amore per il teatro. Non voleva apparire un “raccomandato”, motivo per il quale utilizzava il nome “Luca Della Porta”. Non solo teatro, Luca De Filippo ha preso parte anche a diverse commedie, ed è noto sul grande schermo per il ruolo interpretato nel film di Gabriele Muccino “Come te nessuno mai”, e ne “La stoffa dei sogni” di Gianfranco Cabiddu.

Commenta
Condividi
Articolo precedenteIl trio comico per eccellenza: Aldo, Giovanni e Giacomo
Articolo successivoPapa Francesco ai giovani: “no allo zucchero della corruzione”
Ho 25 anni, giornalista pubblicista, e sono laureata in Scienze della Comunicazione. Ho scelto di studiare e scrivere a Taranto, dove vivo da sempre, nonostante la mia prima luce calabrese. Appassionata di web e informazione, ho intrapreso questo meraviglioso lavoro nel 2013. Ho scritto per il quotidiano Taranto Oggi, Periodico Vivavoce e Sostenitori delle Forze dell'Ordine. Per quest'ultimo ho trattato il caso giudiziario Cucchi con una intervista in esclusiva nazionale al comandante della Stazione Carabinieri di Roma Appia, ripresa successivamente dalle maggiori testate nazionali. Attualmente collaboro con il gruppo PugliaPress, firmando il quotidiano, il settimanale e La Voce del Popolo, storico giornale di Taranto. Ho fondato il blog Tarantini Time, firmo anche il Corriere di Taranto e gestisco il portale Forze Armate News al quale sono legata per le stellette che ho indossato a 19 anni, occupandomi di cronaca e sicurezza. I miei settori di pertinenza sono la cronaca nera, giudiziaria e sindacale. Mi occupo volentieri di politica e di inchieste di vario tipo. Se la gente mi stima e mi vuol bene perché scrivo la verità, ne sono felice. Se invece per questo stesso motivo mi odia, bè... là ho vinto. Per contatti elena.riccita@gmail.com o tramite social network

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here