Londra: voto anti-Ue può arrivare al 30%

0
123

LONDRA – I partiti anti-Ue potrebbero conquistare il 30% dei voti alle prossime elezioni europee. E’ quanto emerge dall’analisi condotta dal think tank britannico Open Europe, che ha elaborato i sondaggi nei vari Paesi del continente. I partiti più euroscettici si potrebbero quindi aggiudicarsi 218 dei 751 seggi al Parlamento europeo. Come sottolinea il britannico The Guardian, l’analisi è stata però criticata da alcuni esperti che l’hanno definita come non accurata.Fra i Paesi in cui l’avanzata dell’euroscetticismo è più forte c’è il Regno Unito. Secondo il quotidiano, i tre maggiori partiti, conservatori, laburisti e libdem, lanceranno una campagna comune questa settimana per arginare il successo degli euroscettici Ukip nei sondaggi per le europee, dove sono il primo partito, e contrastare alcune derive razziste di alcuni suoi membri. I tre maggiori partiti britannici sono riuniti nel Migration Matters Trust, gruppo che discute sui temi dell’immigrazione.

Commenta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here