Ha vinto Gabbani, ma è oramai un altro festival

0
2083

 

E’ facile dire non è più il festival di una volta. Non lo è per davvero. Oggi è diventato puro show business. Ieri ha vito Francesco Gabbani, ma stamattina, anche se la canzone l’abbiamo ascoltata più di cinque volte, non la ricordiamo affatto. Ci è difficile anche ricordarne il titolo. Tutto era stato costruito per la vittoria della Mannoia, ma poi qualcosa è andato storto. La sua canzone può essere giudicata per il testo, per la melodia, ma anche per lei vale la stessa cosa di Gabbani. Stamattina non ce la ricordiamo. Ermal Meta è arrivato sul podio soprattutto per la sua magistrale interpretazione di Amara Terra Mia che ha vinto come la più bella cover. Come detto più volte è stato il festival delle ‘canzoni stonate’. L’esibizione dal vivo non perdona. Eppure ci sono delle canzoni che ricorderemo, una è quella di Ron, ma le più belle in assoluto sono le più stonate: quella di Albano e di Maldestro. I loro dischi (??) andranno alla grande, grazie alle correzioni in sala di registrazione e, probabilmente, cantandole più volte dal vivo, con dei trucchetti riusciranno a rimediare alle ‘stecche’. Il festival non è più quello di una volta perché oramai i talent lo hanno ri…condizionato. Dei nomi che si sono esibiti sul palco conosciamo i soliti. Gli estemporanei prodotti provenienti dal talent poco o niente. Eppure sono quelli che hanno follower, sono seguiti, quelli che ‘vincono facile’. Non sempre le loro canzoni sono le più belle, anzi. Tempo fa a mio figlio che fa il cantante chiesi perché non aveva partecipato ad uno dei talent, pur avendone la possibilità. Mi rispose con una domanda. Mi chiese chi ricordassi dei tanti cantanti che erano usciti dai talent. Feci fatica, ma ne ricordai appena tre: Mengoni, Emma e Amoroso. Eppure tra Amici, X factor, The voice ecc. ne sono passati tanti. E’ un fenomeno anche quello, come lo è stato il karaoke.

Compresi il percorso di Renzo che aveva l’obiettivo di essere duraturo. Stesso scontro lo ho avuto riguardo Sanremo. Dopo il suo secondo festival dove era arrivato terzo tra i professionisti, mi disse che non avrebbe più partecipato al festival, perché non voleva essere come quei cantanti che si vedono solo in quella occasione. E’ stato di parola anche se non ho condiviso. La candela che dura più a lungo è comunque quella che ha la fiamma debole. Questo festival sarà conosciuto per essere stata una fusione tra C’è posta per te, Amici e Tale e Quale Show. Il 58% degli italiani ha visto Sanremo rispetto coloro che avevano la televisione accesa. Forse dovremmo tornare all’indice di gradimento, invece che lo share.

Il bello del Festival è che ci fa parlare tutti e, grazie ai social, proprio tutti.

Commenta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here