Ermal Meta: “Sono stato ad un passo dal piangere sul palco”

0
796

Ermal Meta super felice della vittoria di questa notte a Sanremo come migliora cover, si alza presto questa mattina e fa colazione in albergo. In tanti già ad aspettarlo, oltre ai fan soprattutto giornalisti. La sua interpretazione ha conquistato non solo il pubblico dell’Ariston, ma anche quello televisivo. “Stavo per piangere alla fine sul palco” ha detto il 36enne albanese che tiene subito a precisare che lui in Italia non è venuto con il barcone che trasportò migliaia di suoi conterranei destinazione porto di Bari, ma con un traghetto insieme ai genitori. Aveva solo 13 anni allora.

Non voglio impietosire nessuno. Sono un cantante italiano che non ha dimenticato ‘L’amara terra mia’.

Ti senti un cantautore impegnato?

“Non mi piacciono le canzoni dal testo leggero. Se questo significa essere impegnato lo sono”

A questo punto diventi il favorito

“Per me è già una vittoria essere ritornato a Sanremo ad un anno di distanza con l’unica canzone che ho presentato, senza dimenticare che è il mio quarto festival”

Nel 2015 ‘Se telefonando di Nek divenne il tormentone del festival e sfiorò una vittoria, già data scontata alla vigilia per Volo. Quest’anno potrebbe diventarlo Amara Terra Mia, una canzone scritta da Modugno con Enrica Bonaccorti. In un momento in cui si parla di sbarchi in Italia di clandestini, di integrazione. Un brano che diventa prepotentemente attuale.

Torniamo alla tua canzone ‘Vietato Morire’

“La critica si è stupita molto, giudicandola diversa dal mio repertorio. Dicono che sia una canzone dura, ma la vita non è facile. Questo brano mi esce dall’anima”

Si parla di canzone autobiografica

“Chiamatela canzone impegnativa”

Non vuole entrare nel merito. Lo salutiamo perché è conteso da altre testate Comunque andrà a finire questo festival sarà ricordato perlomeno per la sua straordinaria interpretazione. Ermal Meta oltre ad essere uno degli autori italiani più richiesti da grossi big come Mengoni, Renga, Emma e Patti Pravo, quest’anno potrebbe essere il vincitore del festival.

 

 

 

 

Commenta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here