Denunciato candidato di Salvini a Taranto

0
278

Comincia male per il Movimento Noi con Salvini l’avventura elettorale alle regionali per quanto riguarda la provincia di Taranto. Un suo candidato diffama il direttore di alcune testate giornalistiche pubblicando un decreto penale del 2004 quando il direttore responsabile del giornale  con il giornalista autore dell’articolo era stato condannato per diffamazione. In seguito a quella condanna i due giornalisti avevano fatto opposizione e nel 2010 c’è stato il non doversi procedere per entrambi. Angelo Gianfrate, detto Angioletto di 53 anni di Martina Franca e la sua compagna Amelia Filomena, facendo finta di ignorare la sentenza definitiva affermavano che il decreto penale era una sentenza definitiva diffamando i due giornalisti. Antonio Rubino, direttore di diverse testate cartacee ed on line, tra le quali la Voce del Popolo il giornale di Taranto dal 1884 ha denunciato al Tribunale di Taranto Gianfrate & C per diffamazione aggravata e  trattamento illecito di dati personali, anticipando che è sua intenzione nell’eventuale processo costituirsi parte civile destinando la somma risarcitoria richiesta per un progetto nel Burkina Faso verso quella popolazione di colore che nei post sui social di Gianfrate sono spesso presi di mira e si vorrebbero ricacciare nelle loro terre, usando se necessario le maniere forti.Per la cronaca, il candidato della lista Salvini è tra i pugliesi che detiene il maggior numero di candidature in quasi tutti i partiti, da destra a sinistra ed è stato ex assessore del centrosinistra.

 

Commenta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here