Blitz della Polizia contro presunti terrortisti in Italia e nei Balcani

0
230

Sono stati fermati dalla Polizia, quattro cittadini kosovari, nell’ambito di un’operazione antiterrorismo, sospettati di fare parte di un’organizzazione che mirava a propagandare la jihad. Il blitz è scattato contemporaneamente in Italia e in Kosovo in collaborazione con le autorià del luogo, su disposizione del Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti.Le persone fermate sono accusate di aver fatto propaganda jihadista in rete, pubblicando frasi minacciose, alcune di esse anche rivolte al Papa.

Commenta
Condividi
Articolo precedenteAfghanistan, bambini giocano con ordigno: 3 morti e 15 feriti
Articolo successivoPresentato il calendario della Polizia di Stato 2016
Ho 25 anni, giornalista pubblicista, e sono laureata in Scienze della Comunicazione. Ho scelto di studiare e scrivere a Taranto, dove vivo da sempre, nonostante la mia prima luce calabrese. Appassionata di web e informazione, ho intrapreso questo meraviglioso lavoro nel 2013. Ho scritto per il quotidiano Taranto Oggi, Periodico Vivavoce e Sostenitori delle Forze dell'Ordine. Per quest'ultimo ho trattato il caso giudiziario Cucchi con una intervista in esclusiva nazionale al comandante della Stazione Carabinieri di Roma Appia, ripresa successivamente dalle maggiori testate nazionali. Attualmente collaboro con il gruppo PugliaPress, firmando il quotidiano, il settimanale e La Voce del Popolo, storico giornale di Taranto. Ho fondato il blog Tarantini Time, firmo anche il Corriere di Taranto e gestisco il portale Forze Armate News al quale sono legata per le stellette che ho indossato a 19 anni, occupandomi di cronaca e sicurezza. I miei settori di pertinenza sono la cronaca nera, giudiziaria e sindacale. Mi occupo volentieri di politica e di inchieste di vario tipo. Se la gente mi stima e mi vuol bene perché scrivo la verità, ne sono felice. Se invece per questo stesso motivo mi odia, bè... là ho vinto. Per contatti elena.riccita@gmail.com o tramite social network

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here